Slide Booklet

Icon

Lo Smart Working in Italia: realtà a confronto

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

  • Data 22 dicembre 2017
  • Osservatorio Smart Working
  • Lingua Italiano
  • Pagine 67
  • Funzione Risorse Umane/Organizzazione
  • Tipologia Business Scenario

Risponde a...

  • Qual è la diffusione dello Smart Working in Italia?
  • Ci sono differenze tra grandi imprese, PMI e pubbliche amministrazioni?
  • Quali sono le caratteristiche dei progetti strutturati di Smart Working?
  • Quanto è diffuso l'approccio Result Based?
  • Quanti e chi sono gli Smart Worker in Italia?
  • Quali sono i benefici dello Smart Working?

Descrizione

Il 2017 verrà ricordato sicuramente per l’approvazione della legge sul Lavoro Agile, inquadrata come misura per favorire l’articolazione flessibile del lavoro; ma anche per la diffusione della direttiva Madia in cui si esplicita come tali misure siano estendibili anche alle pubbliche amministrazioni. Continuano a crescere le sperimentazioni nelle aziende e i progetti attivati gli scorsi anni continuano a svilupparsi, integrando nuove iniziative e allargando il numero di persone coinvolte. Anche nel settore pubblico qualcosa inizia a muoversi, così come nelle PMI, seppur con caratteristiche e modalità diverse rispetto alle realtà di maggiori dimensioni. Nonostante il fenomeno sia in crescita, occorre tenere sempre alta l’attenzione sullo Smart Working perché, se da un lato la trasformazione delle aziende è appena dall’inizio, dall’altro c’è da recuperare competitività nei confronti dei paesi avanzati, nei quali l’organizzazione del lavoro è molto più moderna e al passo con la trasformazione digitale. Il report descrive lo scenario di diffusione dello Smart Working nel contesto nazionale. In particolare si analizzano le iniziative implementate nel settore privato, realizzando un confronto dimensionale tra grandi organizzazioni e piccole - medie imprese, e un altro confronto analogo nelle pubbliche amministrazioni. Si approfondiranno poi le iniziative sviluppate dalle grandi aziende in termini di caratteristiche dei progetti, leve di progettazione utilizzate ed evoluzione futura. Infine si darà un’indicazione della diffusione degli smart worker in Italia e dei benefici derivanti dall’adozione di questo approccio.

Indice

  1. Il contesto normativo di riferimento
  2. La diffusione dello Smart Working in Italia
  3. Lo Smart Working nelle grandi imprese: verso una result based organization
  4. Gli smart worker in Italia
  5. I benefici dello Smart Working
  6. Studi di caso