OSSERVATORIO

Innovazione Digitale in Sanità

L’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità, giunto alla nona edizione, si pone l’obiettivo di analizzare e promuovere il ruolo delle tecnologie digitali a supporto del miglioramento e dell’innovazione dei processi della Sanità in Italia. L’Osservatorio intende costituire un punto di riferimento permanente per i decision maker – in particolare per la Direzione Generale, i Direttori dei Sistemi Informativi (CIO) e altri interlocutori chiave delle strutture sanitarie (Direttori Sanitari e Amministrativi), gli attori e le Istituzioni che operano nel settore sanitario – affinché possano sfruttare il potenziale innovativo di queste tecnologie.

Il Sistema Sanitario e l’Innovazione Digitale: il punto di vista dei cittadini

Il 42% dei cittadini ha fruito di almeno un servizio digitale in ambito sanitario nell'ultimo anno, con un incremento del 7% rispetto al 2013

Le soluzioni ICT per la gestione delle informazioni clinico-sanitarie

La Cartella Clinica Elettronica e il Fascicolo Sanitario Elettronico al centro dell’attenzione e degli investimenti degli attori chiave del Sistema Sanitario

La spesa ICT in Sanità: ambiti di investimento e trend di evoluzione

Nel 2013 la spesa ICT della Sanità italiana ha raggiunto quota 1,17 miliardi di euro, in calo del 5% rispetto all’anno precedente

Lo stato dell’arte dell’innovazione digitale in Sanità

La spesa per la digitalizzazione della Sanità italiana nel 2013 si è complessivamente ridotta del 5%, con un valore stimato di 1,17 miliardi di euro

ATTIVITA'

Le attività previste dall'Osservatorio per il 2015-2016 sono:

  • una Ricerca sul campo che coinvolgerà i referenti chiave delle strutture sanitarie italiane, Referenti Regionali e delle società in-house, Cittadini e MMG grazie alla collaborazione con Doxapharma e la FIMMG;
  • tre incontri dell'Advisory Board – al quale partecipano i referenti delle Associazioni Patrocinanti, i rappresentanti dei Partner dell’Osservatorio, i CIO e i membri della Direzione Strategica di oltre 70 strutture sanitarie italiane;
  • un Innovation Workshop, riservato ai principali decisori delle aziende sanitarie (CIO, Direzioni Strategiche) e ai sostenitori della Ricerca, con lo scopo di alimentare l’interazione, la discussione e il confronto delle esperienze tra i partecipanti rispetto alla roadmap di evoluzione della Sanità Digitale;
  • un convegno pubblico di presentazione dei risultati dell’attività di Ricerca con tavole rotonde e interventi dei principali protagonisti del mondo della Sanità, approfondimenti di esperienze concrete di innovazione e la consegna del "Premio Innovazione Digitale in Sanità".

Il Premio Innovazione Digitale in Sanità

Allo scopo di valorizzare e diffondere le buone pratiche di innovazione, l’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità promuove il “Premio Innovazione Digitale in Sanità”, un'iniziativa nata nel 2010 per sostenere la cultura dell'innovazione nel mondo della Sanità italiana. Le aziende sanitarie, pubbliche e private, che hanno migliorato il proprio business attraverso l'utilizzo delle tecnologie digitali riceveranno un premio che sarà assegnato il giorno del Convegno di presentazione dei risultati. L’obiettivo è quello di generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle esperienze di eccellenza con particolare riferimento alle strutture sanitarie italiane, che spesso non conoscono a pieno i benefici derivanti dall’adozione di moderne tecnologie come leva per migliorare le proprie performance.


Ricerca

Nell’ambito della Ricerca 2015-2016, l’Osservatorio:

  • fornirà una stima della spesa ICT in socio-sanità, evidenziando i trend in atto sia a livello complessivo (Ministero, Regioni, MMG, strutture sanitarie) sia nei principali ambiti di innovazione digitale;
  • analizzerà l'evoluzione della maturità e del livello di diffusione dei principali ambiti di innovazione digitale (ad esempio: Mobile Health, Telemedicina, Servizi Digitali al Cittadino, Dematerializzazione dei documenti, Cartella Clinica Elettronica, Fascicolo Sanitario Elettronico, Cloud Computing, Business Intelligence, Big Data Analytics, Sistemi a supporto della Clinical Governance);
  • approfondirà la roadmap di evoluzione della Sanità Digitale (eHealth Journey) con analisi dei driver di innovazione e delle principali barriere;
  • monitorerà lo stato di avanzamento dei piani previsti nel documento “Strategia per la Crescita Digitale 2014-2020” per quanto riguardante la sanità digitale.

La Ricerca dell’Osservatorio si basa su un’analisi empirica che, attraverso survey e studi di caso, coinvolge ogni anno oltre 300 attori tra CIO, Direttori Generali, Direttori Amministrativi, Direttori Sanitari, Referenti Regionali e, grazie alla collaborazione con Doxapharma e la FIMMG, un campione statisticamente rappresentativo di Medici di Medicina Generale e di cittadini italiani.

 


SOSTENITORI

L'edizione 2015-2016 dell'Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità è realizzata con il supporto di Artexe, CSC Italia, Doxapharma, Engineering, Insiel Mercato, Microsoft, Noemalife, Philips, Ricoh, Santer Reply, Wolters Kluwer; Fujifilm, Hitachi Systems CBT, InterSystems, Medas, OSLO, Vree Health Italia (Gruppo MSD) e con il patrocinio di AISIS, ARIS, CDTI, Federfarma, Federsanità ANCI, FIASO, FIMMG, FISM, Provincia autonoma di Bolzano - Alto Adige, Provincia Autonoma di Trento, Regione Calabria, Regione Emilia-Romagna, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Regione Molise, Regione Puglia, Regione Autonoma Valle d'Aosta, SIT.

 

Se si desidera avere maggiori informazioni sulla possibilità di collaborare e supportare le ricerche dell'Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità, contattare l'Ing. Chiara Sgarbossa (email: chiara.sgarbossa@polimi.it).

 

 

Partner
Sponsor
Con il patrocinio di

diventa partner dell'osservatorio
Vuoi supportare le Ricerche degli Osservatori Digital Innovation e contribuire a definire i temi chiave dell'Innovazione Digitale nelle Imprese e nella Pubblica Amministrazione?
CONTATTI
  • Mariano Corso
    Responsabile scientifico
     

     

  • Paolo Locatelli
    Responsabile scientifico
     

     

  • Chiara Sgarbossa

     

Hot Issues
Workshop Premium
Convegni