Slide Booklet

Icon

Priorità dell’innovazione digitale per le imprese nel 2018: Open Innovation e ruolo delle startup

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

Risponde a...

  • Quali attori negli ultimi anni sono stati le principali fonti di stimolo e informazioni per l'Innovazione Digitale? Quali saranno nei prossimi 3 anni?
  • Qual è il livello di adozione di approcci di Open Innovation?
  • Quali sono le sfide per l'adozione di approcci di Open Innovation?
  • Quali azioni stanno intraprendendo le imprese per incorporare stimoli di innovazione esterna (Inbound Open Innovation)?
  • Quali azioni stanno intraprendendo le imprese per esternalizzare Innovazione interna (Outbound Open Innovation)
  • Qual è l'identikit delle aziende soddisfatte e insoddisfatte dall'adozione di approcci di Open Innovation?
  • Che ruolo hanno le startup per le imprese tradizionali?
  • Quali sono le motivazioni per cui non si collabora con le startup?

Descrizione

La Survey annuale della School of Management del Politecnico di Milano ha raccolto 271 risposte di Chief Information Officer e Chief Innovation Officer di aziende italiane e di Pubbliche Amministrazioni, per comprendere come evolve l’adozione dell’Open Innovation nelle imprese italiane. Il riferimento, in particolare, è alla collaborazione con startup.

L’Innovazione Digitale sta trasformando l’ecosistema degli interlocutori di riferimento per le imprese. Queste ricercano modalità di collaborazione più agili e veloci, attraverso le quali acquisire anche nuovi modelli operativi e nuova cultura: ai tradizionali fornitori di tecnologie e servizi ICT si affiancano sempre più nuovi attori come Startup, Centri di Ricerca, Clienti guida e persino Aziende non concorrenti.

In Italia il numero di imprese che adottano consapevolmente e in modo sistematico approcci di Open Innovation è ancora limitato, ma chi lo fa ne è soddisfatto, non abbandona l’approccio ma lo struttura con metodi sempre più completi e sistematici. Il 28% delle imprese intervistate dichiara di adottare esplicitamente approcci di Open Innovation per la gestione dell’Innovazione Digitale, di cui il 7% da più di 3 anni; a questo si aggiunge un 32% di imprese che ha in programma di farlo.

Rimane modesto, ma non irrilevante, in Italia il numero di imprese ingaggiate in collaborazioni con le startup, e le modalità di collaborazione sono molteplici e flessibili, giustificando l’interesse per questi nuovi attori. Le imprese collaborano con le startup utilizzandole principalmente come fornitori spot e come partner in Ricerca&Sviluppo, ma anche come partner commerciale. Le startup inoltre rappresentano un modello a cui ispirarsi per favorire il rinnovamento culturale di competenze e di modelli dei processi operativi. La collaborazione aiuta a uscire da schemi a silos e da processi lenti e vincolati che sono tipici delle imprese tradizionali.

Indice

  1. Le fonti di stimolo per l'Innovazione Digitale e le azioni di Open Innovation
  2. Il ruolo delle startup
  3. Business Case