Comunicati Stampa

Premi Agenda Digitale 2019

Premiazione: durante il Convegno di Dicembre 2019

Regolamento e FAQ per la partecipazione a Premi Agenda Digitale 2019

Premi Agenda Digitale 2019

L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, ha i seguenti obiettivi:

  • sostenere la cultura dell’innovazione digitale nel nostro Paese;
  • generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle migliori esperienze di digitalizzazione; 
  • premiare e dare visibilità alle aziende e alle PA italiane più innovative;
  • contribuire ai processi di ricerca dell’Osservatorio.

 

Per partecipare al premio è sufficiente compilare questa scheda candidando un caso di successo a una delle seguenti categorie:

  • Attuazione dell’Agenda Digitale: casi di efficace digitalizzazione condotti su scala nazionale o internazionale.
  • Agende Digitali Regionali: casi di efficace digitalizzazione condotti a livello regionale.
  • Agende Digitali degli Enti Locali: casi di efficace digitalizzazione condotti a livello di province e comuni.
  • Imprenditorialità al servizio delle PA: soluzioni innovative offerte alle pubbliche amministrazioni da startup e piccole imprese.

 

I casi candidati dovranno essere inerenti a progetti avviati dopo il 1 gennaio 2016 e che hanno già prodotto risultati.

 

Sono ammesse candidature di soluzioni progettate da:

  • Pubbliche Amministrazioni italiane: sia a livello centrale che a livello locale;
  • enti di pubblica utilità: servizi o piattaforme a libero accesso dei cittadini;
  • piccole imprese (con meno di 50 dipendenti e con meno di 10 milioni di fatturato) e/o startup che hanno prodotto soluzioni per la PA.

 

Il termine tassativo per la consegna delle schede è venerdì 25 ottobre.

 

Il processo di selezione avrà luogo una volta raccolte tutte le candidature e prevede le seguenti fasi:

  1. valutazione di tutti i casi sulla base di 6 criteri (specificati sotto);
  2. selezione dei casi finalisti, a cura del team di Ricerca dell’Osservatorio;
  3. selezione dei vincitori da parte di una giuria qualificata durante il pomeriggio del Convegno finale di presentazione dei risultati della Ricerca dell’Osservatorio che si terrà il 12 dicembre, a Milano.

 

Tutti i partecipanti, previa compilazione della scheda almeno nelle sue sezioni obbligatorie (vedi FAQ), avranno la possibilità di scaricare un report a scelta degli Osservatori Digital Innovation.

 

I finalisti saranno avvisati in anticipo e dovranno presentare il loro progetto durante il Convegno mediante uno speech o un video di presentazione.

 

Sulla base delle votazioni della giuria verranno decretati i 4 casi vincitori (uno per ogni categoria), che riceveranno in premio l’Abbonamento Full Premium Pass Vip all’Osservatorio Agenda Digitale.

 

Valutazione e selezione dei casi vincitori

 

I casi saranno valutati — sia dal team dell’Osservatorio che dalla giuria qualificata — sulla base dei sei criteri specificati nella tabella sottostante. Ad ogni criterio sono attribuiti dei pesi che cambiano a seconda della categoria del premio a cui ci si candida (per la categoria Imprenditorialità al servizio delle PA è per esempio dato maggior peso all’innovatività della soluzione).

 

Criteri per definire le soluzioni da premiare Pesi per le varie categorie premiate
  •  Attuazione AD
  •  AD Regionali
  •  AD Enti Locali
Imprenditorialità al servizio della PA
1. Diffusione della soluzione: estensione dell’area servita e numero di cittadini coinvolti 25% 10%
2. Impatto della soluzione: impatto sui processi, le professionalità, le relazioni all’interno della PA di riferimento o impatto sociale in caso di servizi e/o piattaforme di pubblica utilità realizzati da privati 25% 20%
3. Rilevanza e replicabilità della soluzione: rilevanza rispetto alle priorità dell’Agenda Digitale italiana e potenziale riutilizzabilità dell’esperienza in contesti diversi da quello in cui è stata realizzata 20% 20%
4. Innovatività della soluzione: applicazione di tecnologie allo stato dell’arte o di modelli di business innovativi 10% 30%
5. Governance del progetto: utilizzo di adeguate politiche di governo del cambiamento, piani di formazione, coinvolgimento, tavoli di lavoro, ecc. 10% 10%
6. Modalità di realizzazione del progetto: eventuale utilizzo di fondi europei (Horizon 2020, FESR, ecc.), partnership pubblico-private e strumenti innovativi di procurement 10% 10%

 


 

Ogni progetto sarà valutato su una scala da 1 a 5 per ognuno dei 6 criteri. I punteggi saranno mediati utilizzando i pesi sopra specificati. I casi finalisti saranno i progetti con punteggio maggiore.

 

I casi vincitori saranno premiati durante il Convegno, a valle della valutazione della giuria, garantendo alta visibilità su media e a livello istituzionale.

 

È prevista la pubblicazione di articoli che descrivano le soluzioni dei casi finalisti all’interno di importanti testate editoriali di settore.

 

FAQ – Premio Agenda Digitale

 

  • Come posso inviare la mia candidatura?
    Per candidare il suo progetto è sufficiente compilare la scheda che trova qui e inviarla per mail all'indirizzo giulia.maragno@osservatori.net.
  • Qual è il termine ultimo per presentare la candidatura?
    La scadenza per la consegna delle schede di candidatura è venerdì 25 ottobre.
  • C’è un numero massimo di candidature per ogni ente/azienda?
    Si. Il limite è di 3 progetti.
  • Posso candidare un progetto ancora in corso di definizione?
    No, i casi candidati dovranno essere inerenti a progetti già avviati.
  • Quando deve essere partito il progetto per essere candidabile?
    Il progetto deve essere partito non prima del 2016.
  • Quali sono le categorie a cui posso candidare un progetto?
    Le categorie sono: (1) Attuazione dell’Agenda Digitale a livello nazionale; (2) Agende Digitali Regionali; (3) Agende Digitali degli Enti Locali; 4) Imprenditorialità al servizio delle PA.
  • Posso candidare il mio progetto a più categorie?
    No, le categorie sono pensate per essere mutuamente esclusive.
  • Chi sceglie i vincitori?
    I progetti saranno prima analizzati da un team di esperti dell’Osservatorio Agenda Digitale, che definirà i finalisti per ogni categoria. Il giorno del Convegno una giuria qualificata voterà in diretta i vincitori tra i progetti finalisti.
  • Dove e quando avverrà la premiazione?
    I progetti vincitori verranno selezionati e premiati durante il Convegno di presentazione dei risultati della ricerca dell’Osservatorio Agenda Digitale, che si terrà a dicembre a Milano.
  • Posso candidare una soluzione realizzata dall’azienda e venduta a dei clienti pubblici o privati?
    Non sono ammesse soluzioni realizzate per essere vendute a dei privati. E’ ammessa la candidatura di un prodotto/servizio realizzato e venduto a una Pubblica Amministrazione (PA).
  • Posso ricandidare un progetto già candidato in un’edizione precedente del Premio?
    Si, purché non sia un progetto vincitore di precedenti edizioni.
  • Chi fa parte della giuria?
    La giuria è composta da circa 30 esperti sul tema oggetto del Premio che verranno definiti in base alle candidature che riceveremo.
  • Quali sono i criteri di valutazione?
    I criteri di valutazione sono 6: (1) diffusione della soluzione; (2) impatto della soluzione; (3) rilevanza e replicabilità della soluzione;(4) innovatività della soluzione; (5) governance del progetto; (6) modalità di realizzazione del progetto. Per maggiori informazioni si veda il regolamento.
  • Come posso sapere se il mio progetto è tra i finalisti?
    I casi finalisti verranno avvisati con un’email da un membro del team dell’Osservatorio Agenda Digitale circa una settimana prima del Convegno.
  • Cosa devo fare se il mio progetto è tra i finalisti?
    Se il progetto è tra i finalisti è necessario presentarsi il giorno del Convegno e presentare il progetto tramite uno speech oppure un video di presentazione.
  • Quale visibilità hanno i progetti vincitori?
    I progetti vincitori verranno presentati durante il Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca a cui è prevista la partecipazione di circa 400 persone e i progetti finalisti saranno pubblicati su forumpa.it.
  •  Tutte le domande contenute nel form sono obbligatorie?
    No. È possibile tralasciare alcune domande, purché ciò non comprometta la chiara comprensione del progetto.
  •  Ci sono alcune domande nel form che sono obbligatorie?
    È necessario completare almeno le domande inerenti all’anagrafica del compilatore e del progetto e alla descrizione dello stesso.
  • Posso non indicare il costo del progetto?
    Si, è possibile non indicarlo.
  • Chi posso contattare per avere maggiori informazioni?
    Per ogni informazione contattare Giulia Maragno (giulia.maragno@osservatori.net)