Slide Booklet

Icon

I musei visti dal web

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

Risponde a...

  • Come si inserisce il digitale nel panorama attuale dei musei italiani?
  • Quanti musei italiani hanno un sito web e un account social?
  • Quali sono i servizi implementati dai musei sui siti istituzionali?
  • Quanti musei dispongono di applicazioni mobile per aumentare la fruizione della propria offerta culturale?
  • Qual è il sentiment sul web rispetto ai musei italiani?

Descrizione

Il Rapporto sintetizza i principali risultati ottenuti dall’analisi dei siti web e social network, dalla ricerca su Google e di TripAdvisor di 476 musei italiani, il 10% dei musei e istituzioni similari censita da Istat nel 2015. Solo il 57% dei musei italiani ha un proprio sito web e il 53% un proprio account su almeno uno dei principali social network. Anche quando presente, non sempre il sito è costruito in modo da facilitare l’utente nell’interazione con i suoi contenuti.

Considerando i 476 musei studiati, ben il 62% di essi è presente su TripAdvisor e le valutazioni risultano molto positive. Se il pubblico attuale dimostra di apprezzare la visita, la vera sfida è dunque nell’utilizzo del digitale per attirare nuovi audience, rendendo il percorso di visita più accessibile e coinvolgente.

Abbiamo infine analizzato il sentiment degli utenti social, sia italiani che internazionali, rispetto ai musei italiani e i risultati confermano questa percezione.

Indice

  1. La presenza sul web dei musei italiani
  2. L'analisi del sentiment e delle opinioni del pubblico