Report

Icon

GDPR lo stato di adeguamento delle imprese italiane

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

Risponde a...

  • Quali sono le azioni implementate dalle aziende per rispondere alle richieste del GDPR?
  • Le aziende dedicano un budget a misure di adeguamento, mantenimento della compliance e risposta al GDPR?
  • Quali sono i fattori che rendono difficile l’adeguamento ai requisiti imposti dal GDPR all’interno delle imprese?
  • Quante aziende hanno formalizzato la figura del Data Protection Officer (DPO)?
  • Quali sono le principali novità introdotte dal decreto 101/2018 di adeguamento della normativa italiana al GDPR?

Descrizione

Il 25 maggio 2018 è diventato pienamente applicabile il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (n. 2016/679 c.d. GDPR), a conclusione di un percorso, iniziato il 4 novembre 2010 da parte della Commissione Europea, per la revisione della normativa sulla protezione dei dati personali. Il Regolamento ha alzato l’attenzione verso la tutela dei dati personali, con l’obiettivo di favorire la crescita della fiducia dei cittadini europei nell’economia e nella società digitale.
È doveroso precisare tuttavia che l’intera tematica della protezione dei dati personali non è disciplinata solamente a livello europeo: il GDPR rimanda infatti, per una serie di ambiti e declinazioni, alle normative dei singoli Stati membri. In particolare, nel nostro Paese è entrato in vigore lo scorso 19 settembre il decreto legislativo 101/2018 di adeguamento della normativa italiana al nuovo Regolamento.

Indice

  1. Lo stato di adeguamento al GDPR delle organizzazioni italiane
  2. Il decreto 101/2018 di adeguamento della normativa italiana al GDPR