Video e Atto Convegno

Icon

Open data: a che punto siamo? Conoscere i numeri, comprendere il valore, dare vita a buone pratiche

FREE

Per vedere tutti i convegni e avere gli atti abbonati

Informazioni

  • Data 26 settembre 2018
  • Osservatorio eGovernment
  • Lingua Italiano
  • Info iscrizione

    Il video di questo evento non è disponibile.
    è invece possibile scaricare gratuitamente gli atti cliccando sul pulsante acquista

Risponde a...

L’evento Open data: a che punto siamo? ospiterà la presentazione dei risultati delle ricerche condotte dall’Osservatorio eGovernment del Politecnico di Milano su tutte le Pubbliche Amministrazioni locali e da Unioncamere sulle imprese italiane.

Sarà l'occasione per rispondere a queste domande e approfondire:

  • Quale sia il livello di diffusione degli Open Data nelle Pubbliche Amministrazioni italiane
  • Come leggere la situazione italiana rispetto a altre realtà, soprattutto europee
  • Il livello di cultura digitale necessario a capire il valore dei dati e dunque di un buon uso dei dati, da parte di PA e imprese
  • Quale sia l'impatto attuale e potenziale della pubblicazione dei dati in formato open per la PA, la cittadinanza, le imprese
  • Come esprimere il potenziale racchiuso nella condivisione di dati open rimanendo nei vincoli della normativa vigente

Descrizione

Da diverso tempo ha preso piede e si sta sviluppando in tutto il mondo la filosofia degli Open Data che invita tutte le Pubbliche Amministrazioni a rilasciare i dati affinché possano essere liberamente usati, riutilizzati e ridistribuiti da chiunque ne abbia interesse.

 

In questo contesto sicuramente positivo e di crescita, la Pubblica Amministrazione italiana è chiamata a una grande sfida: quella di “scaricare a terra” l’innovazione, cioè di coinvolgere in questo processo gli enti locali, le imprese e la cittadinanza. I Comuni in particolare svolgono un ruolo di primaria importanza, poiché sono depositari di una parte consistente dei dati e, di conseguenza, del loro valore. Si pensi alla rilevanza dei dati, tra gli altri, sul trasporto pubblico, sul turismo, sulla cultura e sulle attività produttive.

 

Il workshop ospiterà la presentazione di due ricerche condotte rispettivamente dall’Osservatorio eGovernment su tutte le pubbliche amministrazioni locali italiane e da Unioncamere sulle imprese. Le ricerche illustrano la diffusione, l’uso e la comprensione del valore degli Open Data. La disseminazione di sapere, la presa di consapevolezza e lo scambio di buone pratiche non possono che giovare ai player che prederanno parte a questa manifestazione.

 

 

 

 

L’iscrizione all'evento rimarrà aperta fino al raggiungimento del numero massimo consentito di partecipanti.

Presentazioni

  • 13:30 Registrazione dei partecipanti
  • 14:00 Saluti iniziali e introduzione ai lavori
    Lorenzo Lipparini (Assessore a Partecipazione, Cittadinanza Attiva e Open Data del Comune di Milano)
    Giuliano Noci (Responsabile Scientifico dell'Osservatorio eGovernment del Politecnico di Milano)
    Kevin Merritt (President at Tyler Technologies, Data & Insights Division (and Founder at Socrata)
  • 14:50 Open data: a che punto siamo?
    Open Data: a che punto siamo?

    A cura dell'Osservatorio eGovernment del Politecnico di Milano

    Open Data Imprese

    Andrea Sammarco (Vice Segretario Generale Unioncamere Responsabile Area Agenda Digitale, Registro Imprese e legalità)

    Il DAF – Data Analytics Framework
    Raffaele Lillo
    (Chief Data Officer - Team per la trasformazione digitale)
  • 15:50 – Coffee break
  • 16:00 Tavola rotonda
    Modera:
    Giuliano Noci (Responsabile Scientifico dell'Osservatorio eGovernment del Politecnico di Milano)

    Intervengono:

    Ernesto Belisario (Avvocato, Studio legale e-lex)
    Daniele Crespi (Responsabile Innovazione Digitale, Lombardia Informatica)
    Elio Gullo (Dipartimento Funzione Pubblica)
    Gabriele Ciasullo (Responsabile Servizio Banche dati e Open data, AgID - Agenzia per l'Italia Digitale )

    Q&A session
  • 17:30 Chiusura e aperitivo di networking

Sostenitori

In collaborazione e con il supporto di: