Slide Booklet

Icon

Consulenti del Lavoro: ciak … si gira!

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

Risponde a...

  • Quali sono i modelli di business degli studi di consulenza del lavoro?
  • Il cambiamento è prerogativa degli studi di più grandi dimensioni? O c'è altro?
  • Quanto sono diffuse le modalità collaborative tra questi studi?
  • Qual è la propensione ad aggregarsi da parte degli studi di consulenza del lavoro?
  • Mobile e Smart Working sono una realtà diffusa presso questi studi?
  • Quali luci e quali ombre tra i consulenti del lavoro?
  • Quali competenze sono ritenute urgenti da coprire?

Descrizione

Il 75% degli studi di consulenti del lavoro è in ritardo nel processo di innovazione digitale. Tuttavia, la categoria si sta dimostrando interessata alla leva tecnologica, visto che il 43% degli studi ha investito nel 2016 tra i 5 mila e i 50 mila euro in tecnologia e circa il 50% è stato in grado di percepire significativi benefici dalle tecnologie introdotte. Non bisogna, però, abbassare la guardia e proseguire sulla strada dell’alfabetizzazione digitale e sullo sviluppo di comportamenti proattivi, linfa necessaria per alimentare la possibilità di presidiare nuove aree di bisogno da parte della Categoria.

Indice

  1. Il campione
  2. I modelli di business
  3. I modelli di business: alcuni focus
  4. Le tecnologie
  5. I servizi
  6. La formazione
  7. La sintesi finale