Video e Atto Webinar

Icon

Internet of Things e indagini giudiziarie: i risvolti e le criticità in ambito privacy

190,00 €
+iva

Per vedere tutti i Workshop e Webinar fai l'abbonamento Full Premium Pass

Informazioni

Risponde a...

  • Possiamo davvero fare a meno di un prodotto IoT?
  • Siamo consapevoli della quantità e della qualità di dati personali che può raccogliere, trattare e trasferire una “cosa intelligente”?
  • Uno strumento IoT può essere considerato “testimone” di un reato?
  • Cosa può succedere durante l’espletamento di un’indagine giudiziaria?

Descrizione

Il Webinar si propone di illustrare il tema dell’utilizzo inconsapevole dei prodotti IoT e dei risvolti critici in ambito privacy.
Lo spunto dell’“invadenza” investigativa delle indagini giudiziarie vuole sollecitare le aziende che si occupano della domanda e dell’offerta di prodotti IoT a rendere consapevole ogni consumatore di essere “guardato” da un occhio intelligente e “ascoltato” da un orecchio speciale.

Relatori

Jennifer Basso Ricci, avvocato
Oltre a svolgere attività di consulenza e assistenza giudiziaria, in sede penale, e stragiudiziale per imprese e privati, è autore di vari articoli in materia di responsabilità amministrativa degli enti, ai sensi del d.lgs.231/2001 e cura la Rubrica “Sicurezza nell’era della digital transformation”. Supporta le imprese in percorsi formativi aventi ad oggetto l’analisi dei reati informatici, i sistemi di controllo per la prevenzione e aspetti di digital forensics.


Andrea Grillo, consulente legale
Svolge attività di consulenza legale in materia di protezione dei dati personali. Data Protection Officer di importanti realtà imprenditoriali nazionali e internazionali ha sviluppato nel corso degli anni una comprovata esperienza nel mondo privacy e information security. In tali ambiti ha prestato assistenza e coordinamento alle strutture aziendali per la gestione dei processi privacy , l’implementazione del Regolamento Europeo e delle normative locali dei Paesi Membri, e la redazione di pareri in tema data protection. Andrea, da sempre appassionato di nuove tecnologie, collabora attivamente con l’Osservatorio Information Security & Privacy del Politecnico di Milano.