Slide Booklet

Icon

Consulenti del lavoro: analogici si nasce, digitali si diventa!

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

Risponde a...

  • Quali cambiamenti emergono tra gli studi di consulenza del lavoro?
  • Come si posizionano gli studi di consulenza del lavoro nel percorso verso lo studio digitale?
  • Chi sono gli studi ‘virtuosi’?
  • Quali caratteristiche hanno gli studi ‘virtuosi’?

Descrizione

Gli studi di consulenza del lavoro evidenziano le seguenti caratteristiche comportamentali:

  • i modelli organizzativi e di business faticano a rinnovarsi. L’innovazione, pur assistita da tecnologie ormai consolidate, coinvolge parzialmente i processi lavorativi interni e la relazione con il cliente ma in modo quasi inesistente il modello di business e la creazione di nuovi servizi;
  • gli atteggiamenti, prima mentali poi comportamentali, sono più di attesa e reazione tattica alle imposizioni normative e poco legati a moti spontanei di innovazione;
  • un manipolo di studi – definiti ‘virtuosi’ - ha realmente avviato un percorso di rinnovamento, investendo in tecnologia attraverso piani strutturati. Questi studi guadagnano di più e meglio degli altri, hanno aumentato le loro dimensioni e stanno acquisendo un vantaggio competitivo;
  • gli studi virtuosi non sono grandi studi ma hanno affrontato la crescita migliorando la loro cultura digitale, mettendo in discussione i paradigmi ormai consolidati e hanno creduto in un progetto di cambiamento, orientando l’attività verso un’incidenza più elevata della consulenza

Indice

  1. Il profilo degli studi
  2. La gestione organizzativa e del business
  3. La tecnologia
  4. Il Maturity Model
  5. Le caratteristiche degli studi virtuosi
  6. La sintesi finale