Osservatorio

Icon

Agenda digitale

Gruppo di Lavoro

Descrizione

L’Osservatorio Agenda Digitale, giunto alla quinta edizione, mira ad offrire ai Decision Maker modelli interpretativi, strumenti fondati su solide evidenze empiriche e spazi di confronto per attuare le opportunità offerte dall’Innovazione Digitale in relazione ad alcuni grandi temi che condizionano la competitività del Paese (efficienza della PA, lotta all’evasione fiscale, sostegno allo sviluppo, ecc.). L’Osservatorio intende essere un «luogo» qualificato, indipendente, duraturo e stabile nel tempo in cui sviluppare il dialogo tra mondo dell'innovazione Digitale e quello della Politica, del Governo e della PA. 

Attività

Le attività previste dall’Osservatorio per il 2017 sono:

  • una Ricerca sul campo che coinvolgerà i referenti chiave del mondo della PA e delle imprese;
  • quattro Workshop di approfondimento (uno per ogni filone di ricerca), che prevedono la partecipazione esclusiva dei Partner dell’Osservatorio, di interlocutori pertinenti della PA e del mondo privato – in funzione della tematica affrontata – e di Antonio Samaritani (Direttore Generale AgID), ospite fisso a tutti gli incontri;
  • un Convegno pubblico di presentazione dei risultati della Ricerca con tavole rotonde e interventi dei principali protagonisti del mondo della PA e delle imprese, approfondimenti di esperienze concrete di innovazione e la consegna dei "Premi Agenda Digitale"
  • una comunicazione intensa dei risultati conseguiti attraverso i Media.


I Premi Agenda Digitale

Allo scopo di valorizzare e diffondere le buone pratiche di innovazione, l’Osservatorio Agenda Digitale promuove per il terzo anno i “Premi Agenda Digitale”, un'iniziativa nata per sostenere la cultura dell'innovazione digitale nel nostro Paese e generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle esperienze eccellenti.


Le aziende e le Pubbliche Amministrazioni che hanno migliorato il proprio business attraverso l'utilizzo delle tecnologie digitali riceveranno un premio che sarà assegnato il giorno del Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca.

Ricerca

L’attuazione dell’Agenda Digitale italiana pone al centro diversi attori chiave (cittadini, Pubblica Amministrazione e provider di soluzioni digitali), ognuno dei quali deve ben giocare il proprio ruolo per poter cogliere appieno i benefici potenzialmente raggiungibili grazie alla digitalizzazione del Paese.

Nell’ambito della Ricerca 2017 l’Osservatorio si propone di studiare e approfondire le seguenti tematiche:

  • Cittadini: il filone si propone di comprendere a fondo le esigenze dei cittadini italiani, in particolare in merito ad alcuni “snodi” cruciali nella progettazione dell’Agenda Digitale. Tramite l’erogazione di una survey statisticamente rappresentativa, lo studio si concentrerà sulla comprensione di alcuni aspetti chiave come il livello di competenze digitali, i principali processi pubblici utilizzati che richiedono di essere digitalizzati e/o migliorati, le modalità di accesso preferite e le criticità associate all’interazione con la PA al fine di produrre indicazioni utili a PA, imprese ed enti regolatori circa i servizi digitali prioritari da offrire ai cittadini.
  • Acquisti: la ricerca di questo filone ha l’obiettivo di dare suggerimenti per riqualificare le spese e gli investimenti pubblici in tecnologie digitali. Sono previste analisi internazionali sui bandi di gara in ambito ICT per effettuare confronti con altri Paesi europei, analisi dei dati del MEF per monitorare l’andamento della spesa pubblica, survey ai soggetti aggregatori, per quantificare e caratterizzare la spesa da loro gestita e le relative modalità di acquisto, e agli enti locali finalizzata a capire le iniziative di riqualificazione in atto. Sarà infine analizzato il nuovo ruolo delle società in-house nei processi d’acquisto.
  • Offerta: il filone studia il sistema dell’offerta di innovazione digitale rivolta alla PA italiana al fine di valutarne criticamente l’adeguatezza e offrire indicazioni strategiche per cogliere le opportunità di attuazione dell’Agenda Digitale. La ricerca prevede la caratterizzazione di prodotti, servizi e relative modalità di offerta, l’identificazione di esigenze e bisogni di servizi integrati in relazione alla tipologia di Pubblica Amministrazione e l’analisi critica della coerenza tra l’offerta attuale e i possibili nuovi servizi di interesse per le diverse classi di PA.
  • Attuazione: in continuità con la Ricerca condotta gli anni precedenti il filone si propone di completare il monitoraggio fatto dal DESI con un modello che aiuti nell’identificazione delle priorità di intervento. La ricerca si concentrerà sulla definizione di un framework estensivo di indicatori e sul benchmarking con altri Paesi europei per identificare le priorità da perseguire per migliorare il livello di digitalizzazione dell’Italia. Il monitoraggio riguarderà anche la normativa relativa all’Agenda Digitale per favorirne la semplificazione e le risorse economiche disponibili per fare un quadro dell’ammontare effettivo e dei loro impieghi.

Infografica

Infographics 1
Infografica 14.11.2016

Pubblico e privato: un patto per l'Italia digitale

Osservatorio Agenda Digitale

Comunicato stampa

14.11.2016

Cresce la digitalizzazione, ma l'italia è ancora terzultima in ue

Per l'agenda digitale serve “un patto” tra pubblico e privati SPID: già 130.000 identità digitali. PagoPA: quasi 600.000 transazioni effettuate. L'Anagrafe Nazionale...(…)

Executive Briefing

amazon
20.12.2016

Piena e assoluta condivisione al piano Digitale di Piacentini

Osservatorio Agenda Digitale

Opportunità Sponsorship

Oltre 300 Aziende ogni anno scelgono di partecipare alle attività degli Osservatori Digital Innovation, entrando in contatto diretto con i decision maker del mondo aziendale, istituzionale ed accademico

Contattaci

Sostenitori

L'edizione 2017 dell'Osservatorio Agenda Digitale è realizzata in collaborazione con Agendadigitale.eu, AgID, Baker&McKenzie, CEFRIEL, FPA, Pandora Consulting, Studio Legale Leone; con il supporto di Almaviva, BravoSolution, Consorzio CBI, Dedagroup, Indra, Oracle, Poste Italiane, Rai, Teamsystem; EasyGov, Gfinance, Leonardo, Sia; con il patrocinio di ANCI, Anorc, Assinteritalia e Confindustria Digitale, Cisis, Istat, Regione Autonoma della Sardegna, Regione Basilicata, Regione Molise, Regione Piemonte.

 

Se si desidera avere maggiori informazioni sulla possibilità di collaborare e supportare le ricerche dell’Osservatorio Agenda Digitale, contattare contattare l'Ing. Luca Gastaldi (email: luca.gastaldi@polimi.it).


In collaborazione con:
Sponsor:
Con il patrocinio di: