Video e Atto Webinar

Icon

La predittività dei Big Data: profili di responsabilità

190,00 €
+iva

Per vedere tutti i Workshop e Webinar fai l'abbonamento Full Premium Pass

Informazioni

Risponde a...

  • Quali sono i possibili profili di discriminazione che possono derivare da un’errata valutazione predittiva basata sull’elaborazione dei Big Data?
  • Quali diritti ha l’interessato per opporsi al trattamento?
  • Su chi ricade la responsabilità di un danno procurato da un sistema intelligente?

Descrizione

L’elaborazione dei Big Data ha ormai assunto rilevanza fondamentale anche in ambiti comuni della vita umana. Ne sono esempio le implementazioni nei settori sanitario e finanziario. La raccolta e l’elaborazione di questa immensa mole di dati permette la creazione di profili molto precisi anche relativi a persone fisiche, consentendo di produrre analisi anche di natura predittiva. Ma quali sono e a chi possono essere attribuite le responsabilità, nel momento in cui per effetto di analisi predittive errate vengano prese decisioni che arrechino un danno a terzi?

Il Webinar descrive i profili di responsabilità conseguenti a decisioni o azioni derivanti dall’analisi predittiva dei Big Data.

Relatori

Andrea Reghelin
Legale, Responsabile della practice Audit&Control di P4I - Partners4Innovation, svolge dal 2004 l’attività di consulenza direzionale in progetti di compliance, con particolare riferimento ai settori della data protection e della responsabilità amministrativa degli enti dipendente da reato, occupandosi di aspetti normativi, organizzativi e tecnologici. Ha coadiuvato numerose aziende nella gestione di progetti complessi legati all’applicazione della normativa sulla protezione dei dati personali e delle tematiche ad essa correlate (sicurezza informatica, investigazioni informatiche, dematerializzazione) e attualmente coordina un team multidisciplinare di professionisti per erogare un servizio di Data Protection Officer per imprese di medio grandi dimensioni.

Annamaria Italiano
Avvocato, specializzata in diritto dell'informatica e delle telecomunicazioni, svolge attività di consulenza sugli aspetti legali dell'utilizzo e della gestione dei sistemi informativi, prestando in particolare attività di supporto legale, contrattuale e negoziale a imprese dei più diversi settori di mercato. È autrice e coautrice di articoli e pubblicazioni in materia di ICT Law e ha partecipato come relatrice in diversi convegni, seminari e workshop relativi al diritto delle nuove tecnologie, con particolare riferimento alla contrattualistica informatica. Da anni collabora con gli Osservatori Digital Innovation nello sviluppo delle tematiche legali e contrattuali.