Osservatorio

Icon

Design Thinking for Business

Gruppo di Lavoro

Descrizione

L’Osservatorio Design Thinking for Business è nato nel 2017 a seguito della crescente pervasività di questo approccio all’innovazione in diversi contesti applicativi: dalla consulenza strategica alla trasformazione digitale, dalla progettazione di esperienze digitali (UX/UI) allo sviluppo di nuove esperienze di consumo. La straordinaria quantità di acquisizioni negli ultimi 5 anni di aziende di design da parte di aziende di consulenza strategica o dei principali fornitori di soluzioni digitali dimostra la crescente pervasività del Design Thinking. Il fenomeno evidenzia il valore strategico che le metodologie, gli approcci e gli strumenti del Design Thinking assumono in diversi contesti. In particolare, l'Osservatorio vuole essere il punto di riferimento per la comunità di innovatori che adottano approcci pionieristici come il Design Thinking nella creazione di valore per le loro aziende. L'obiettivo è quello di sviluppare un gruppo di attori interessati a scambiare opinioni sugli ultimi sviluppi nel Design Thinking, analizzando sia i punti di forza che quelli di debolezza di tale approccio per diventare un punto di riferimento solido e aggiornato per tutti i Design Thinkers. I risultati della ricerca condotta dalla School of Management del Politecnico di Milano, in collaborazione con il Dipartimento di Design e il PoliHub, saranno utili a tutti i leader dell'innovazione e del design.

 

 Per scaricare il report, le presentazioni e il video del convegno 2019

Attività

L'edizione 2019/20 dell’Osservatorio Design Thinking for Business sviluppa una serie di iniziative con il fine di produrre risultati di ricerca di valore ed espandere la comunità dei Design Thinkers:

 

  • Esplorare il ruolo del Design Thinking nella valutazione delle opportunità offerte dalle tecnologie digitali, sviluppando studi di caso in società di consulenza, innovatori e startups;
  • Proporre una bussola in grado di orientare le società di consulenza nello sviluppo di progetti innovativi di Design Thinking basati sull’impiego di tecnologie digitali;
  • Sviluppare mappe e linee guida su come sfruttare le startup negli ecosistemi del Design Thinking al fine di umanizzare le tecnologie digitali;
  • Organizzare 3 Design Thinking Jam dedicate al ruolo che il Design Thinking può avere nell’umanizzare 3 specifiche tecnologie digitali (Artificial Intelligence, Big Data e Internet of Things) per condividere e sperimentare gli approcci, le pratiche e gli strumenti adottati dai principali attori attivi nel mondo del Design Thinking;
  • Organizzare eventi internazionali per lo scambio di conoscenza tra la comunità italiana e i principali attori europei nell’ambito del Design Thinking;
  • Sviluppare booklet e report con risultati di ricerca di dettaglio;
  • Diffondere i risultati di ricerca (anche parziali) attraverso webinar e articoli.

Ricerca

Nella ricerca 2019-20, l'Osservatorio farà leva sui principali risultati ottenuti nelle precedenti edizioni per sviluppare tre linee di ricerca specifiche in relazione al ruolo che il Design Thinking può avere nell'umanizzare le tecnologie digitali. Nel farlo saranno adottate due diverse prospettive:

 

  • Potenziare il Design Thinking attraverso le tecnologie digitali;
  • Potenziare il Design Thinking attraverso le tecnologie digitali;

 

Di seguito è possibile trovare una breve descrizione delle tre linee di ricerca:

 

1. TRASFORMAZIONI NEI PARADIGMI CONSULENZIALI BASATI SUL DESIGN THINKING:

  • Analisi di progetti pionieristici di Design Thinking basati su Intelligenza Artificiale, Big Data e Internet of Things;
  • Identificazione dei principali benefici generati dall'adozione di Design Thinking nel valorizzare le opportunità offerte dalle tecnologie digitali come Intelligenza Artificiale, Big Data e Internet of Things;
  • Analisi dell'interazione tra 4 tipologie di Design Thinking (Creative Problem Solving, Sprint Execution, Creative Confidence, Innovation of Meaning) e progetti innovativi basati su tecnologie digitali;
  • Sviluppo di una bussola in grado di orientare le società di consulenza nell'adozione delle tecnologie digitali in base al tipo di Design Thinking applicato.

 

2. APPLICAZIONI PIONIERISTICHE DI DESIGN THINKING:

  • Analisi di innovatori che hanno sviluppato progetti di Design Thinking basati su Intelligenza Artificiale, Big Data e Internet of Things;
  • Identificazione dei principali benefici generati dall'adozione di Design Thinking nel valorizzare le opportunità offerte dalle tecnologie digitali come Intelligenza Artificiale, Big Data e Internet of Things;
  • Analisi di abilità, competenze e attitudini richieste dall'adozione di tecnologie digitali (come Big Data, Intelligenza Artificiale e Internet of Things) all’interno di progetti di Design Thinking;
  • Sviluppo di strumenti in grado di supportare gli innovatori nello sviluppo di progetti di Design Thinking basati su tecnologie digitali.

 

3. EVOLUZIONI DEL DESIGN THINKING ABILITATE DALLE STARTUP:

  • Analisi delle principali startup che applicano Design Thinking per promuovere progetti di trasformazione digitale;
  • Sviluppo di una mappa delle startup emergenti che supportano processi di Design Thinking attraverso tecnologie digitali innovative come Intelligenza Artificiale, Big Data e Internet of Things;
  • Analisi dell'utilizzo delle startup nell'ecosistema del Design Thinking per umanizzare le tecnologie digitali;
  • Sviluppo di una learning map e una serie di linee guida su come sfruttare le startup negli ecosistemi del Design Thinking al fine di umanizzare le tecnologie digitali.

Comunicato stampa

Si diffonde il Design Thinking, nuovo approccio...

Vai al comunicato

Percorso

Sostieni l’Osservatorio

Oltre 300 Aziende ogni anno scelgono di sostenere le ricerche e partecipare alle attività degli Osservatori Digital Innovation, entrando in contatto diretto con i decision maker del mondo aziendale, istituzionale ed accademico. Diventa nostro Partner!

Contattaci

Sostenitori

L’edizione 2019-20 dell’Osservatorio è realizzata grazie al supporto di Accenture Digital, Alidays, Artsana Group, Assist Digital, Avanade, Banca Popolare di Sondrio, BNP Paribas, BTS Design Innovation, Deloitte Digital, Design Group Italia, Digital Entity, Doing by Capgemini, E-on, Edison, Electrolux, Engineering, Enhancers, Eni, Gaia, Intesa Sanpaolo, Niew, NOI Techpark, Poste Italiane, PwC, Roche, Sogei, Steelcase, TIM, Triplesense Reply, UnipolSai.


Per avere maggiori informazioni e per esplorare la possibilità di collaborare o supportare la ricerca dell’Osservatorio contattare Stefano Magistretti (email: stefano.magistretti@polimi.it).