Business Case

Icon

L'approccio strategico e l'offerta di servizi mobile advertising di Fiat Chrysler Automobiles

FREE

Per scaricare il business case registrati al sito

Informazioni

  • Data 13 ottobre 2014
  • Osservatorio Mobile B2c Strategy
  • Lingua Italiano
  • Funzione Marketing/Comunicazione Sistemi Informativi
  • Azienda Fiat Chrysler Automobiles

Soluzione implementata

  • Implementazione di Mobile site e App proprietarie per i vari Brand del Gruppo
  • Realizzazione di diverse campagne di advertising con differenziazione degli strumenti utilizzati sulla base degli specifici obiettivi

Descrizione

L'esigenza di una strategia multicanale ha spinto Fiat Chrysler Automobiles a implementare il Mobile site e le App proprietarie per i vari Brand del Gruppo, oltre a realizzare diverse campagne di advertising con differenziazione degli strumenti utilizzati sulla base degli specifici obiettivi. Il Mobile consente vantaggi fondamentali rispetto agli altri media grazie alle possibilità di geo-localizzazione, partnership con editori, utilizzo di formati innovativi, collegare l'off- e l'online nonchè attivare meccaniche importanti al lancio del prodotto.

Benefici

  • Gli Asset Mobile proprietari consentono all’azienda di fornire benefici in ottica di servizio al cliente, migliorando la customer experience
  • La realizzazione di campagne di advertising hanno generato benefici in termini di awareness, lead generation e drive to store

Scopri anche...

Report Icon
Report: 20.05.2019

Mobile B2c Strategy: i trend in atto

L’importanza di sfruttare il Mobile nel processo di relazione tra azienda e consumatore e disegnare, di conseguenza, una strategia su questo canale, risulta ormai evidente alle imprese (...)

Webinar Icon
Webinar: 14.06.2019

Mobile Advertising in Italia: la stima del mercato, il ruolo della geolocalizzazione e le performance delle campagne

Il mercato del Mobile Advertising continua a crescere, ritagliandosi quote sempre più importanti sulla pubblicità online. Il Webinar presenta le dinamiche quantitative (...)

Abbonati