Convegno

Icon

Italia digitale: la “macchina” è pronta a correre?

12 dicembre 2019

FREE

Per iscriverti al Convegno Accedi/Registrati al sito
Per vedere in streaming tutti i convegni e avere gli atti abbonati

Si avvisano i partecipanti che l'Evento è oggetto di riprese fotografiche e audio-video e che tali riprese: i) possono essere visionate in diretta ovvero on demand sul sito internet www.osservatori.net dagli abbonati alla sezione Premium; ii) possono essere utilizzate in documenti di presentazione delle ricerche degli Osservatori e/o inviate ai partner e agli sponsor degli eventi e/o delle ricerche degli Osservatori. I filmati e le immagini non potranno essere oggetto di cancellazione su richiesta di parte e non è possibile sollevare eccezioni e/o opposizioni avverso la pubblicazione/messa in onda sul sito e/o su altri siti internet. L'uso delle immagini non dà diritto ad alcun compenso. Qualora non si volesse essere oggetto di ripresa fotografica e/o audio-video e/o di diffusione delle immagini, non si deve partecipare all'Evento.

Acconsento alla comunicazione dei miei dati ai Partner e/o Sponsor degli Eventi e/o Ricerche degli Osservatori al fine di permettere a questi ultimi l’invio di comunicazioni sugli eventi e/o commerciali inerenti i propri prodotti e/o servizi. In tal caso ogni obbligo di legge inerente l’eventuale resa di idonea informativa e/o di raccolta di consensi ulteriori rispetto a quello che segue sarà a carico di ciascun terzo destinatario dei dati.

Si avvisano i partecipanti che l'Evento è oggetto di riprese fotografiche e audio-video e che tali riprese: i) possono essere visionate in diretta ovvero on demand sul sito internet www.osservatori.net dagli abbonati alla sezione Premium; ii) possono essere utilizzate in documenti di presentazione delle ricerche degli Osservatori e/o inviate ai partner e agli sponsor degli eventi e/o delle ricerche degli Osservatori. I filmati e le immagini non potranno essere oggetto di cancellazione su richiesta di parte e non è possibile sollevare eccezioni e/o opposizioni avverso la pubblicazione/messa in onda sul sito e/o su altri siti internet. L'uso delle immagini non dà diritto ad alcun compenso. Qualora non si volesse essere oggetto di ripresa fotografica e/o audio-video e/o di diffusione delle immagini, non si deve partecipare all'Evento.

Acconsento alla comunicazione dei miei dati ai Partner e/o Sponsor degli Eventi e/o Ricerche degli Osservatori al fine di permettere a questi ultimi l’invio di comunicazioni sugli eventi e/o commerciali inerenti i propri prodotti e/o servizi. In tal caso ogni obbligo di legge inerente l’eventuale resa di idonea informativa e/o di raccolta di consensi ulteriori rispetto a quello che segue sarà a carico di ciascun terzo destinatario dei dati.

Informazioni

  • Data 12 dicembre 2019
    dalle 09:30 alle 16:30
  • Osservatorio Agenda Digitale
  • Lingua Italiano
  • Presso Aula Magna Carassa e Dadda, edificio BL.28, via Lambruschini 4, campus Bovisa, 20156, Milano (MI)
  • Contatti Giulia Maragno
    giulia.maragno@polimi.it

Risponde a...

  • Quale assetto di governance prenderà l'Agenda Digitale italiana con l'insediamento del Ministero per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione?
  • Qual è il livello di effettiva attuazione dell'Agenda Digitale in Italia e nelle sue Regioni?
  • Che priorità darsi per accelerare la trasformazione digitale dell'Italia? Come migliorare il nostro posizionamento sul DESI?
  • Quante risorse sono disponibili per la trasformazione digitale del nostro Paese? Quante ne sono state usate?
  • Quanto è stato speso dalle PA per approvvigionare le piattaforme chiave previste dal Piano triennale (SPID, ANPR, pagoPA)?
  • Com'è strutturata l'offerta di tecnologie digitali alla PA italiana? Come dovrebbe evolvere?
  • Come favorire una maggiore partecipazione di startup e PMI ai processi di trasformazione digitale della PA
  • Quali sono le principali applicazioni di blockchain in ambito pubblico in Italia e all'estero?
  • Qual è il livello di digitalizzazione degli applicativi di front-office e back-office dei Comuni italiani?
  • Come ripensare in chiave esclusivamente digitale i servizi pubblici? Come implementare efficaci iniziative di switch-off in ambito pubblico?

Descrizione

Le tecnologie digitali rappresentano le nuove infrastrutture portanti del nostro Paese. Come nel dopoguerra lo Stato ha capito la centralità delle infrastrutture stradali per la crescita economica, progettandole e realizzandole in modo integrato, è essenziale che ora si affermi la medesima visione di lungo periodo e si inquadri la trasformazione digitale di imprese, PA e cittadini come un’imperdibile occasione per realizzare il nuovo sistema nervoso su cui basare la crescita economica dell’Italia nei prossimi anni.

 

In questo scenario la PA può e deve guidare la trasformazione digitale dell’intero Paese, innescando percorsi di digitalizzazione pervasivi. In un’economia sempre più basata sui dati, se il patrimonio informativo pubblico fosse completamente digitale e interoperabile si aprirebbero opportunità immense. Per cogliere a pieno tali opportunità, tuttavia, è necessario configurare la PA come una piattaforma di innovazione che lavori efficacemente con le imprese – da quelle più grandi fino alle startup – sapendo premiare la qualità della loro offerta.

 

È esattamente questo il focus che l’Osservatorio Agenda Digitale si è dato quest’anno nel condurre la propria ricerca, continuando a supportare i decisori chiave con solide evidenze empiriche, modelli interpretativi dei fenomeni in atto, strumenti per attuare le opportunità offerte dall’innovazione digitale e momenti di confronto qualificati, indipendenti e pre-competitivi tra il mondo delle imprese che offrono soluzioni digitali e quello del Governo, della Politica e delle PA.

 

La presentazione dei risultati della Ricerca 2019 è seguita dalla consegna dei “Premi Agenda Digitale”, quest’anno aperti per la prima volta anche a startup e PMI che propongono soluzioni innovative alle PA. Con tali premi l’Osservatorio continua a affiancare ai propri risultati la promozione di quei progetti che maggiormente si sono distinti per capacità di usare le tecnologie digitali come leva di trasformazione della PA italiana.

Al termine del Convegno verrà distribuito a tutti i partecipanti il Report delle Ricerche dell'Osservatorio.

Programma

  • 9.30 Registrazione
  • 10.00 Apertura dei lavori
    Alessandro Perego (Direttore Scientifico, Osservatori Digital Innovation)
  • 10.10 Accelerare la digitalizzazione nel Paese
    Paola Pisano (Ministro per l'Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione)
  • 10.20 Bilancio dell'operato del Team per la trasformazione digitale
    Luca Attias (Commissario straordinario per l'attuazione dell'Agenda Digitale, Presidenza del Consiglio dei Ministri)
  • 10.40 Gli strumenti di AgID per supportare la trasformazione digitale
    Francesco Tortorelli (Direttore Vicario, Agenzia per l'Italia Digitale)
  • 10.55 Lo stato di attuazione dell'Agenda Digitale a livello europeo, nazionale e regionale
    Luca Gastaldi (Direttore, Osservatorio Agenda Digitale)
  • 11.10 La digitalizzazione degli enti locali e lo switch-off di servizi pubblici
    Michele Benedetti (Direttore, Osservatorio Agenda Digitale)
  • 11.25 Tavola rotonda "accelerare lo switch-off di servizi pubblici"
    Modera Carlo Mochi Sismondi (Presidente, FPA)
    Partecipano
    Gianluca Misuraca (Ricercatore Senior, Joint Research Centre di Siviglia della Commissione Europea)
    Simone Piunno (Chief Technology Officer del Team per la trasformazione digitale, Presidenza del Consiglio dei Ministri) - in attesa di conferma
    Dimitri Tartari (Responsabile Agenda Digitale dell'Emilia Romagna)
    Sintesi finale Giuliano Noci (Responsabile Scientifico, Osservatorio Agenda Digitale)
  • 12.10 Procurement di soluzioni digitali ed eProcurement in ambito pubblico
    Luca Gastaldi (Direttore, Osservatorio Agenda Digitale)
    Carmen Ciciriello (eProcurement Policy Advisor, DG GROW, Commissione Europea)
  • 12.25 L'innovazione digitale in ambito pubblico
    Luca Gastaldi (Direttore, Osservatorio Agenda Digitale)
  • 12.40 Tavola rotonda: il ruolo dei privati nell'accelerare l'attuazione dell'Agenda Digitale
    Modera Mariano Corso (Responsabile Scientifico, Osservatorio Agenda Digitale)
    Partecipano
    Antonio Amati (Direttore Generale della Divisione IT e Amministratore Unico di AlmavivA Digitaltec, Almaviva)
    Luigi Bertelè (Responsabile Struttura Enti e Pubblica Amministrazione, Banco BPM)
    Laura Vergani (Customer Project Manager, Progetti e Soluzioni)
    Gabriele Cappellini (Responsabile Marketing Business Unit Posta Comunicazione e Logistica, Poste Italiane)
    Maria Luisa Graziano (Payments & Domestic Cash Management, Intesa Sanpaolo)
    Fabio Meloni (CEO, Dedagroup Public Services)
    Antonio Menghini (Southern Europe General Manager per la Divisione Settore Pubblico, DXC)
    Paolo Remo Storti (CEO, Studio Storti e Zextras)
    Federico Maffezzini (Socio Fondatore, iProc)
    Sintesi finale Alfonso Fuggetta (Responsabile Scientifico, Osservatorio Agenda Digitale)
  • 13.30 Chiusura dei lavori della mattinata
  • 14.30 Premi "Agenda Digitale", valutano le candidature:
    Diego Antonini (INSIEL)
    Angela Appendino (CSI Piemonte)
    Alessandra Arcese (Unioncamere)
    Elena Baio (Comune di Piacenza)
    Francesca Basta (Provincia di Campobasso)
    Roberto Bedani (Confindustria Digitale)
    Alessandra Bezzi (Università dell'Insubria)
    Antonio Cantatore (Comune di Bari)
    Anna Carbone (Politecnico di Torino)
    Laura Castellani (Agenzia delle dogane e dei Monopoli)
    Pina Civitella (Comune di Bologna)
    Giorgio Consol (Regione Piemonte)
    Luca Curioni (Comune di Milano)
    Filippo Dani (Città Metropolitana di Torino)
    Sergio Duretti (Lepida)
    Giovanni Fazio (Comune di Como)
    Pasquale Ferro (Banca d'Italia)
    Alessandro Francioni (Comune di Cesena)
    William Frascarelli (Consip)
    Monica Gabrielli (SOGEI)
    Raffaele Gareri (Roma Capitale)
    Fabio Godorecci (CISIS)
    Nello Iacono (Esperto di innovazione digitale in ambito pubblico)
    Enrico Lodolo (Università di Bologna)
    Maurizio Manzi (Comune di Cremona)
    Daniele Marazzi (Consorzio DAFNE)
    Michele Melchionda (Corte dei Conti)
    Stefano Moroni (Università di Milano – Bicocca)
    Andrea Nicolini (Fondazione Bruno Kessler)
    Fabrizio Pedranzini (Politecnico di Milano)
    Simone Piunno (Team per la Trasformazione Digitale)
    Patrizia Saggini (Comune di Valsamoggia)
    Paolo Francesco Schiavo (MEF)
    Stefano Semeraro (Provincia di Taranto)
    Oscar Sovani (Regione Lombardia)
    Dimitri Tartari (Regione Emilia Romagna)
    Stefano Tomasini (INAIL)
    Francesco Tortorelli (AgID)
    Loredana Vajano (AGCOM)

    E molti altri che stanno confermando.

Come raggiungere l'evento

Apri con Google Maps

Sponsorship opportunities

Oltre 300 Aziende ogni anno scelgono di partecipare alle attività degli Osservatori Digital Innovation, entrando in contatto diretto con i decision maker del mondo aziendale, istituzionale ed accademico

Per maggiori dettagli