Slide Booklet

Icon

Digital Finance e PMI: una nuova frontiera di innovazione

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

  • Data 12 marzo 2018
  • Osservatorio Fintech & Insurtech
  • Lingua Italiano
  • Pagine 14
  • Tipologia Supply-side Insight
  • Settore Banche

Risponde a...

  • Quali sono i servizi che le Banche italiane offrono alle PMI?
  • Su quali canali vengono erogati i servizi rivolti alle PMI?
  • In Europa la situazione è diversa dall’Italia?

Descrizione

Le Piccole e Medie Imprese (PMI) hanno tradizionalmente caratterizzato il sistema economico italiano. Non sorprende quindi che a questa tipologia di aziende le banche italiane siano da sempre molto attente: l’offerta tradizionale di servizi bancari rivolti alle PMI è ampia e differenziata. In particolare, dall’analisi dell’offerta dei primi 21 istituti italiani in termini di asset (80% della popolazione) si nota come questi offrano ciascuno mediamente poco meno di 30 servizi specifici per le PMI.

Tuttavia, in un contesto competitivo molto dinamico per il mondo finanziario, a cui tra l’altro si affacciano sempre più alternative agli attori tradizionali, un ambito ancora poco impattato dalle soluzioni digitali è rappresentato proprio dall’offerta alle PMI dove il 98% dei servizi di finanziamento è offerto in filiale.

La situazione è però in parte differente da altri Paesi. Se infatti si allarga l’analisi al contesto europeo, si nota come da una parte l’offerta del sistema bancario italiano sia in linea con quella delle principali banche comunitarie, ma dall’altra in Europa il peso del l’offerta digitale rivolta alle PMI è leggermente maggiore (ad esempio, nell’8% dei casi l’offerta di servizi di finanziamento è tramite Remote Banking in altri Paesi comunitari contro un 2% dell’Italia). Non abbiamo riscontrato sensibili scostamenti sia in termini di tipologie di servizi offerti che di canali tramite cui viene veicolata l’erogazione dei servizi anche se alcuni degli aspetti più innovativi già diffusi in Europa sono quasi assenti in Italia.

Indice

  1. L’offerta italiana
  2. L’offerta europea