Business Case

Icon

Dematerializzazione e firme elettroniche: l’efficienza nella gestione del ciclo attivo secondo Fabbi Imola

FREE

Per scaricare il business case registrati al sito

Informazioni

  • Data 28 maggio 2013
  • Osservatorio Fatturazione Elettronica & eCommerce B2b
  • Lingua Italiano
  • Funzione Amministrazione/Finanza/Controllo Marketing/Comunicazione Sistemi Informativi Operation
  • Settore Materiale Elettrico
  • Azienda Fabbi Imola

Descrizione

Fabbi Imola ha intrapreso un percorso di dematerializzazione del ciclo attivo. L'azienda si è poi concentrata sulla raccolta delle firme autografe, in modalità elettronica, a prova dell'avvenuta consegna della merce, attraverso tablet e pendad. Questo insieme di soluzioni volte alla digitalizzazione dei processi ha permesso a Fabbi di ottenere una significativa riduzione dei costi e dei tempi per la produzione, archiviazione e ricerca dei documenti, oltre a rivelarsi propedeutico all'introduzione, futura, della Conservazione Sostitutiva nell'ottica di ridurre gli archivi cartacei.

Scopri anche...

Report Icon
Report: 24.01.2018

L’eSupply Chain Collaboration in Italia

Con il termine eSupply Chain Collaboration si intende la gestione tramite strumenti digitali di tutte quelle attività di natura collaborativa tra clienti e fornitori. Gli ambiti (...)

Webinar Icon
Webinar: 28.05.2018

Nuovo CAD e Regolamento e-IDAS: novità nella dematerializzazione

Il CAD, che rappresenta la normativa italiana di riferimento in materia di dematerializzazione, firme elettroniche e identificazione elettronica, è stato recentemente coordinato (...)

Abbonati