Report

Icon

Supply Chain Finance: tassonomia, casi e applicazioni

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

  • Data 29 settembre 2014
  • Osservatorio Supply Chain Finance
  • Lingua Italiano
  • Pagine 27
  • Funzione Amministrazione/Finanza Operation/Logistica Sistemi Informativi
  • Tipologia Business Scenario
  • Numero di download 9

Risponde a...

  • Che cos'è il Supply Chain Finance?
  • In quale contesto macro-economico si inserisce?
  • Quali sono i suoi benefici?
  • Qual è il ruolo delle filiere nell'ecosistema del Supply Chain Finance?

Descrizione

Negli ultimi anni l'attenzione verso la gestione del capitale circolante e dei flussi finanziari nelle Supply Chain è cresciuta notevolmente. La crisi economico-finanziaria del 2008 ha provocato una drammatica riduzione dell'erogazione del credito. Contestualmente, i tempi di pagamento in Italia sono progressivamente aumentati, con il conseguente impatto sulla necessità di circolante e sulla stabilità delle filiere del nostro Paese. In questo contesto, un'opportunità interessante è rappresentata dalle soluzioni di Supply Chain Finance, già in piena fase di sviluppo spontaneo e altrove addirittura "governato " dal legislatore - come nel Regno Unito, dove il Premier David Cameron ha spinto alcune imprese tra le più rilevanti a implementare soluzioni di supporto finanziario ai propri piccoli fornitori inglesi. Il Report presenta quindi una tassonomia delle principali soluzioni di Supply Chain Finance (SCF), contribuendo a fare chiarezza su strumenti e modelli parte di questo panorama. Per fare ciò, il report presenta alcuni tra i casi applicativi più rilevanti sviluppati nel primo anno di Ricerca, tra cui BTicino, Rhiag, Staff International e Whirlpool, al fine di mostrare i benefici, le barriere incontrate e le principali opportunità che l'applicazione di queste soluzioni ha portato per le aziende che le hanno adottate e per le loro supply chain.

Indice

  1. Introduzione alle principali soluzioni
  2. Le soluzioni “tradizionali” di finanziamento del capitale circolante
  3. Le soluzioni “innovative” di finanziamento del capitale circolante
  4. Soluzioni “collaborative” finalizzate all’ottimizzazione del circolante immobilizzato nelle scorte
  5. Conclusioni