Business Case

Icon

La formazione sulla Corporate Social Responsibility nel Gruppo Hera attraverso un game interattivo a squadre

FREE

Per scaricare il business case registrati al sito

Informazioni

  • Data 26 novembre 2014
  • Osservatorio HR Innovation Practice
  • Lingua Italiano
  • Funzione Risorse Umane/Organizzazione
  • Settore Utility
  • Numero di download 3
  • Azienda Gruppo Hera

Soluzione implementata

  • Progettazione di un gioco interatti­vo online a squadre
  • Creazione di squadre di 4 partecipanti eterogenei per età, funzione aziendale, sesso e qualifica organizzativa in modo da valorizzare le differenze interne e facilitare la conoscenza e il confronto
  • Funzionalità “Social” come il tifo, la chat di gruppo e la chat di consultazione per richiedere “un aiuto” durante il proprio turno

Descrizione

Il Gruppo Hera ha avviato un progetto di formazione orientato a sviluppare una maggiore conoscenza e consapevolezza sui risultati di sostenibilità raggiunti e a coinvolgere attivamente i lavoratori nel perfezionamento dei contenuti del Bilancio di Sostenibilità. La modalità scelta per l'attività di formazione ha previsto la progettazione di un gioco interattivo online a squadre e i risultati sono andati ben oltre le aspettative con un indice di gradimento elevato da parte dei partecipanti.

Benefici

  • Aumento conoscenza sui temi del Bilancio di Sostenibilità del Gruppo
  • Aumento dell’engagement dei dipendenti sul tema
  • Conoscenza, confronto e collaborazione tra persone dell’organizzazione

Scopri anche...

Report Icon
Report: 30.11.2016

Il mercato del Turismo Digitale in Italia nel 2016

L’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo, giunto alla sua terza Edizione ha ampliato gli ambiti di indagine per poter supportare nel modo più ampio possibile il (...)

Webinar Icon
Webinar: 06.12.2016

Da quali rischi tutelare il Top Management per proteggere l’Azienda?

Partiamo dall’inizio: il Top Management gestisce le più preziose informazioni aziendali e ha i più ampi poteri decisionali.  Purtroppo, però, tutto (...)

Abbonati