Report

Icon

L’Internet of Things e un approccio integrato per la Smart City: la Smart Urban Infrastructure

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

  • Data 12 maggio 2014
  • Osservatorio Internet of Things
  • Lingua Italiano
  • Pagine 27
  • Funzione Sistemi Informativi
  • Tipologia Value Impact
  • Numero di download 16

Risponde a...

  • Quali sono gli elementi chiave necessari per pianificare una Smart Urban Infrastructure (SUI)?
  • Quali sono le possibili fonti di revenue derivanti dall'implementazione di una SUI all'interno di una Smart City?
  • Quali considerazioni emergono dalla progettazione di una SUI per una specifica città?
  • Quali sono le problematiche riscontrate durante la progettazione di una SUI per una città e come possono essere superate?
  • Si possono trovare sinergie che possano ridurre l'investimento richiesto per una SUI?
  • Come variano i costi di installazione e operativi per un provider di una SUI?
  • Quale valore può assumere il payback time di una SUI in presenza di un accordo di collaborazione tra Pubblico e Privato?

Descrizione

Lo scorso anno abbiamo introdotto il concetto di Smart Urban Infrastructure (SUI), dimostrando con uno studio analitico che la creazione di una SUI volta a offrire tre servizi (Smart Metering gas, Illuminazione intelligente, Raccolta rifiuti) a una città di medie dimensioni consente, rispetto a una realizzazione non coordinata di questi stessi tre servizi, un risparmio del 25%/50% dei costi di investimento e del 50%/70% dei costi operativi. La Ricerca di quest'anno ha provato a dare ulteriore concretezza a questa visione, applicandola a una città reale: Pavia. La Ricerca ha provato a individuare un modello di cooperazione in cui la Municipalità conceda l'utilizzo dei propri asset in forma agevolata al soggetto privato che investe e gestisce la SUI, il quale in cambio riconosce alla Municipalità delle tariffe favorevoli per la connessione dei propri oggetti intelligenti. Le duplici sinergie evidenziate (legate alla SUI e alla collaborazione pubblico-privato) appaiono a nostro avviso l'unica strada per uscire dalla cronica mancanza di fondi, dall'incapacità (degli attori privati) in questa fase recessiva di investire per creare una nuova infrastruttura abilitante e dalla difficoltà (delle Municipalità) di valorizzare taluni propri asset e rendere più efficienti i propri processi.

Indice

  1.   Un approccio integrato verso la Smart City
  2. L’ esperienza di progettazione di una Smart Urban Infrastructure
  3. Un possibile business case per la Smart Urban Infrastructure