Report

Icon

L’economia è digitale o non è

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

  • Data 03 dicembre 2013
  • Osservatorio Digital Transformation Academy
  • Lingua Italiano
  • Pagine 134
  • Funzione Sistemi Informativi
  • Tipologia Business Scenario
  • Numero di download 7

Risponde a...

  • Di fronte allo stato di arretratezza digitale del nostro Paese quali sono le tematiche più urgenti dell'Agenda Digitale delle nostre imprese?
  • Quali possono essere gli strumenti necessari per affrontare nel modo più rapido e competitivo la sfida dell'economia digitale?
  • Quali i casi di eccellenza?

Descrizione

Il quinto Wiki Report della Management Academy for ICT Executives del Mip, School of Management del Politecnico di Milano, in collaborazione con Cefriel, illustra le principali tappe dell'Academy 2013 presentando le evidenze emerse e le testimonianze dei tanti Executives che hanno contribuito alle attività. Nel Report sono presentati i risultati delle Ricerche, delle Survey e dei Workshop di discussione che hanno coinvolto nel 2013 oltre 270 tra CIO ed Executives di Line delle principali imprese italiane, sui temi più rilevanti della gestione delle Tecnologie digitali a supporto delle strategie di business.

Indice

  1. Le priorità per le Direzioni ICT - Mariano Corso e Alessandra Luksch
  2. Smart Working e l'innovazione dei modelli di lavoro - Mariano Corso, Fiorella Crespi e Isabella Gandini
  3. ICT Cloud Journey: approcci, barriere e roadmap nell'adozione del Cloud Computing - Mariano Corso, Stefano Mainetti e Alessandro Piva
  4. Multicanalità e Social CRM - Giuliano Noci
  5. ICT Compliance & Security - Gabriele Faggioli
  6. Digital Data e Analytics - Carlo Vercellis
  7. Nuovi modelli di Business per l'Internet delle Cose - Giovanni Miragliotta, Alessandro Perego e Angela Tumino
  8. New Device & Smart App: la nuova Mobility in azienda - Paolo Catti, Christian Mondini e Andrea Rangone
  9. Il ruolo dell'ICT nei processi di internazionalizzazione - Mariano Corso e Alessandra Luksch