Video e Atto Convegno

Icon

Internet Media: il dato è tratto

190,00 €
+iva

Per vedere tutti i convegni e avere gli atti abbonati

Informazioni

Risponde a...

  • Quanto varrà il mercato degli Internet Media in Italia a fine 2016 e quali sono i principali trend in atto?
  • Che ruolo ricoprono i diversi formati pubblicitari, i molteplici device e le differenti modalità di acquisto nello scenario italiano dell'Internet Advertising?
  • Quanto valgono i ricavi online derivanti dalla vendita di contenuti Media (video, musica e editoria)?
  • Qual è il comportamento del consumatore digitale che fruisce di news, video e musica su Internet?
  • Quali sono le possibili innovazioni per le Media Company italiane per rimanere competitive in questo scenario?

Descrizione

Nel 2015 il mercato dell'Internet Advertising continua a crescere con percentuali a doppia cifra: a trainare lo sviluppo del settore sono principalmente Social Network e Video. Assume sempre più rilevanza il canale Mobile, anche se gli investimenti si spostano più lentamente dell'audience; parallelamente l'utilizzo dei dati nella pianificazione pubblicitaria è sempre più rilevante e spinge gli investimenti attraverso piattaforme di Programmatic Advertising. Ancora marginale, seppur in crescita, la spesa dei consumatori per contenuti Media a pagamento. E nel 2016? Le prime previsioni sono state date durante il Convegno di presentazione della Ricerca dell'Osservatorio Internet Media, che è stata l'occasione per confrontarsi anche su alcuni dei principali trend del mercato: Data Management Platform, Native Advertising, Video Streaming, Cross-device, Ad-blocking.

Presentazioni

  • Il mercato degli Internet Media: le dinamiche in atto
    Marta Valsecchi, Direttore dell’Osservatorio Internet Media
  • Il punto di vista del consumatore
    Guido Argieri, Telco & Media Director, Doxa
  • Internet Advertising: i principali trend
    Andrea Lamperti, Direttore dell’Osservatorio Internet Media
  • Advertising Effectiveness e Ad Blocking
    Fabrizio Angelini, CEO Sensemakers, comScore Italia