Video e Atto Webinar

Icon

Hacker, cracker, black hat: cosa vogliono i criminali informatici e perché siamo tutti a rischio

190,00 €
+iva

Per vedere tutti i Workshop e Webinar fai l'abbonamento Full Premium Pass

Informazioni

Risponde a...

Durante il webinar si è parlato di:

  • la minaccia del ransomware
  • agli attacchi di cyber-terrorismo
  • le infrastrutture critiche
  • la versione moderna del "tradizionale" spionaggio industriale

Descrizione

Dalla crescente minaccia del ransomware agli attacchi di cyber-terrorismo alle infrastrutture critiche, passando attraverso la versione moderna del "tradizionale" spionaggio industriale. Una panoramica sugli obiettivi, i metodi e le motivazioni di chi fa dell'informatica un uso criminale. Si va da chi compie azioni illecite per puro guadagno personale, a chi si impadronisce di risorse non sue per perseguire obbiettivi ideali e "filosofici", con azioni che possono persino ispirare simpatia. Si è trattata di una prima descrizione ad alto livello del tema, rivolta a chi non si occupa di sicurezza informatica in modo professionale. Obiettivo finale del webinar è di contribuire a migliorare la sicurezza complessiva dell'organizzazione sviluppando una maggiore consapevolezza di questo tema.

Questo Webinar fa parte di un percorso più ampio dedicato al mondo dell'Information Security (per maggiori informazioni cliccare qui).

Relatori

Mauro Cicognini
Si occupa da anni di sicurezza delle informazioni in rete e ha rivestito varie posizioni nel settore per aziende nazionali ed internazionali.Collabora dal 2006 con il Clusit dove siede nel Comitato Direttivo e nel Comitato Tecnico Scientifico; per Clusit ha tenuto sessioni sulla Business Continuity, sugli aspetti di sicurezza dell’RFID, sulla sicurezza fisica, sull'accesso protetto ai dati.

Presentazioni

  • Hacker, cracker, black hat: cosa vogliono i criminali informatici e perché siamo tutti a rischi
    Mauro Cicognini, membro del Consiglio Direttivo Clusit