Slides Booklet

Icon

Gli Avvocati e l’innovazione digitale: stato dell’arte e prospettive future

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

  • Data 09 giugno 2015
  • Osservatorio Professionisti e Innovazione Digitale
  • Lingua Italiano
  • Pagine 26
  • Funzione Marketing/Vendite/Comunicazione Risorse Umane/Organizzazione
  • Tipologia Market Insight
  • Numero di download 33

Risponde a...

  • Qual è la dimensione media di uno Studio legale?
  • Che andamento hanno i suoi "economics"?
  • Quanto investiranno in tecnologie informatiche gli Avvocati nei prossimi anni?
  • Quali tecnologie interesseranno in futuro gli Avvocati?
  • Quali sono i servizi futuri su cui puntano gli Avvocati?
  • Processo Civile Telematico: quali benefici?
  • La formazione sulle tecnologie è ritenuta un elemento indispensabile per la Professione del futuro?

Descrizione

Gli Studi legali si caratterizzano per piccola dimensione, investimenti modesti e orientati alla gestione dell'esistente. La redditività è in calo per il 59% del campione. Anche le prospettive di investimento per il biennio a venire non sono confortanti: solo il 12% dichiara che investirà più di 10 mila euro. Alla domanda se interessi acquisire competenze informatiche distintive, il 38% risponde affermativamente, il 16% negativamente e ben il 46% non è in grado di esprimere un giudizio. Esiste tuttavia un'avanguardia di innovatori, prevalentemente di grandi dimensioni, cui si unisce una fetta di "follower" che introdurranno nei prossimi anni innovazione, anche se prevalentemente di tipo "law driven". Un focus sul Processo Civile Telematico indica che il 47% degli intervistati riconosce un significativo risparmio di tempo dovuto alla sua introduzione.

Indice

  1. Le dimensioni e le caratteristiche degli Studi
  2. La gestione degli Studi attuale e prospettica: strumenti e tecnologie
  3. Gli «altri» servizi offerti dagli Studi e un «focus» sul PCT: situazione attuale e prospettica