Slides Booklet

Icon

Commercialisti: chi ha paura del lupo cattivo?

110,00 €
+iva

Per accedere a tutte le pubblicazioni abbonati

Informazioni

Risponde a...

  • Quali sono le dimensioni economiche degli studi di commercialisti?
  • Come sono organizzati oggi gli studi di commercialisti?
  • Quali sono i principali competitor per gli studi?
  • Quali investimenti in tecnologie faranno nei prossimi anni?
  • Quali sono i profili di comportamento dei commercialisti?
  • Cosa pensano i commercialisti del futuro della professione?

Descrizione

Il mondo dei commercialisti individua tre macro segmenti: chi ha da tempo abbracciato le tecnologie digitali (circa 30% del campione) e ne ha già tratto evidenti benefici, chi è timidamente interessato alle tecnologie e non sa o non vuole introdurre particolari cambiamenti (circa il 20% del campione) e, infine, chi mostra indicatori economici preoccupanti, accompagnati da un totale disinteresse per le tecnologie (circa il 50% del campione). È circa un terzo della categoria a guidare il cambiamento: uso diffuso delle tecnologie, crescita della consulenza e aumento dei servizi non tradizionali, collaborazioni con altri studi o altre organizzazioni per integrare l’offerta di servizi. Quasi il 40% degli studi, però, non è in grado di valutare lucidamente i cambiamenti del contesto ambientale e le relative ricadute sulla professione.

Indice

  1. La fotografia degli studi di commercialisti
  2. L'organizzazione dello studio
  3. Il profilo comportamentale
  4. Gli investimenti in tecnologie
  5. Alcuni focus
  6. Le opinioni dei commercialisti sulla professione