Business Case

Icon

ABB e le opportunità offerte dall’IoT nel settore della robotica

FREE

Per scaricare il business case registrati al sito

Informazioni

  • Data 10 dicembre 2015
  • Osservatorio Internet of Things
  • Lingua Italiano
  • Funzione Sistemi Informativi
  • Numero di download 46
  • Azienda ABB

Soluzione implementata

  • Sviluppo di robot connessi e “intelligenti”, con trasmissione dei dati in modalità wireless attraverso tecnologia GPRS
  • Utilizzo della piattaforma Jasper per la trasmissione e la condivisione delle informazioni raccolte

Descrizione

Il paradigma dell'Internet delle Cose è declinato in ABB come "Internet of Things, Services and People" (IoTSP), espressione che indica una concezione integrata dell'industria, fondata su tre elementi chiave: gli oggetti o dispositivi (Things), i servizi (Services) e le persone (People). ABB vede nell'evoluzione verso l'IoTSP un'opportunità per introdurre nuovi modelli di servizio da definire insieme ai clienti, in un'ottica di miglioramento continuo. L'obiettivo del progetto è fornire dei servizi a valore aggiunto al cliente e di garantire al cliente stesso maggior controllo del proprio parco robot.

Benefici

  • Monitoraggio da remoto in tempo reale del funzionamento della linea e delle sue componenti critiche
  • Riduzione dei tempi di intervento e dei costi di manutenzione
  • Gestione ottimale del parco robot
  • Possibilità di disporre di un controllo più preciso e dettagliato dei costi in funzione del livello di servizio desiderato dal cliente

Scopri anche...

Report Icon
Report: 22.05.2017

Annual Report - Italy 2016 - Fourth Edition

Le dinamiche imprenditoriali e lo scenario delle start-up hi-tech fondate in Italia sono state studiate attentamente. Oltre a ciò, è stata profondamente analizzata la (...)

Webinar Icon
Webinar: 26.05.2017

Le startup Internet of Things

Continua a crescere il numero di startup che sviluppano soluzioni innovative sfruttando le tecnologie legate all'Internet of Things. Nella Ricerca dell'Osservatorio IoT ne sono state (...)

Abbonati